IDEE
E FATTI
DI

            











 



 




di Tino Bedin
La sanità
  pubblica
  si allontana
  dai veneti

Incontrare i poveri
va oltre la (indispensabile) solidarietà

"Ti voglio prolungamento della mia mano per portare una carezza agli ultimi", ha detto al suo Elemosiniere

C'è una Fiat Qubo bianca che alla sera gira per Roma in cerca dei poveri. Ha la targa della Santa Sede (solo per passare anche nelle zone a traffico limitato) e la guida un cardinale. Niente di strano che nel posto del passeggero qualche volta ci possa essere un vescovo; e il pensiero va spontaneamente al Vescovo di Roma, a Papa Francesco.
Il cardinale che per le strade di Roma guida la Fiat Qubo bianca in cerca dei poveri è mons. Konrad Krajewski; molto probabilmente non avrà mai avuto come compagno di viaggio Papa Francesco, ma ogni sera esce con il mandato che il Pontefice gli ha assegnato quando lo ha nominato Elemosiniere apostolico: "Ti voglio tra la gente, il prolungamento della mia mano per portare una carezza ai poveri, ai diseredati, agli ultimi"; e sa che deve farlo, perché Francesco se n'è raccomandato anche con il genitori del cardinale: "Queste sono le mie braccia, sono limitate, ma se le prolunghiamo con quelle di Corrado possiamo toccare i poveri di tutta Italia. Io non posso uscire, ma lui è libero".

Il Partito
  Democratico
  secondo
  Romano Prodi

Guido Montesi
portò Padova
alla
nuova generazione

La candidatura
di Arturo Lorenzoni
alla presidenza
del Veneto

Pietà religiosa
e riconoscenza civile
nel ricordo
di Piove di Sacco

I poveri maestri
insegnano
ascolto
non proselitismo

diario
Volontariato
Funziona la terapia
dell'abbraccio
a Padova e in Africa

rassegna stampa


Ambiente
Perchè Greta
fa discutere e Papa
Francesco no?

il libro dei lettori


Redazione
Euganeo.it
Aggiornamento
21 febbraio 2020
Scrivi a
Tino Bedin
Città e paesi della provincia di Padova in Parlamento Europei in Politica Tino Bedin