IDEE
E FATTI
DI

            











 



 




di Tino Bedin
I sogni politici
  che la politica
  da sola
  non può sognare

Senza i sogni
collettivi
tornano le guerre

Serve l'alleanza con i giovani: hanno
la vita davanti,con la storia alle spalle

La costruzione sociale del sogno si è rivelata decisiva nel corso della storia recente dell'umanità e il suo venir meno fa registrare oggi un regresso pericoloso. La valorizzazione dei sogni collettivi che nella seconda metà del secolo scorso hanno consentito forme nuove e costruttive di cooperazione fra i popoli e fra gli Stati è un altro dei temi politici dell'enciclica Fratelli tutti.
Il Santo Padre li considera decisivi nella globalizzazione della fraternità e quindi si preoccupa che essi siano soppiantati dai miraggi dell'individualismo, tanto che ai "Sogni che vanno in frantumi" è dedicata la prima parte del primo capitolo.
Con il ridursi della fraternità politica internazionale oggi in atto, anche ogni persona rischia la regressione. Senza i sogni, svanisce l'immaginazione e cresce l'attitudine al fatalismo e alla rassegnazione. Non si chiude solo il mondo; si chiude la vita di ogni singola persona. Papa Francesco cerca allora l'alleanza dei giovani, della generazione che è nata e vive nella connessione globale ma che è anche nell'età dei sogni.

Un'altra umanità
  non un'altra
  economia
  per il pianeta

Un Regolamento
dell'Unione
per la neutralità
climatica nel 2050

La buona politica
esercitata da tutti
genera
la democrazia

La legge sostenga
l'agricoltura
biologica (senza
creare confusioni)

L'impegno politico
generato
dalla
propria comunità

diario
Convegno Zancan
Coltivare la vita
in ogni età
e per ogni persona

rassegna stampa


Dati positivi
Gli anziani in casa
di riposo hanno
sconfitto il Covid

il libro dei lettori


Redazione
Euganeo.it
Aggiornamento
4 luglio 2021
Scrivi a
Tino Bedin
Città e paesi della provincia di Padova in Parlamento Europei in Politica Tino Bedin